I borghi di Latina

I BORGHI DI LATINA

PERCORSI PER LE SCUOLE: I BORGHI DI LATINA
TUTT’INTORNO ALLA CITTA’ DI LITTORIA (1932), OGGI LATINA, QUASI A CORONA, SORSERO NUMEROSI BORGHI, PER LO PIU’ NATI NELLO STESSO PERIODO, ALCUNI DEI QUALI PERO’,CON SIGNIFICATIVE TRACCE DI VITA SOCIALE PREESISTENTE.
LA NOSTRA VISITA IN PULLMAN CON GUIDA SEGUIRA’ IL SEGUENTE ITINERARIO:
LE FERRIERE: sul fiume ASTURA ove,oltre la grande cinquecentesca “ferriera” da cui prende il nome,si trovano i riscoperti ed importanti resti archeologici dell’antica SATRICUM: meta di continui pellegrinaggi religiosi verso la Cascina Antica,casa del martirio della Santa adolescente MARIA GORETTI; le cui spoglie mortali sono esposte nel vicino santuario della Madonna delle Grazie di Nettuno.
 
BORGO MONTELLO: gia’ CONCA dalla storia antica e con suggestivo Arco che introduce ad un impianto urbanistico basso-medievale su un acrocoro di tufo,luogo dove i briganti per concessione lateranense poterono reclamare il diritto di asilo fino al 1680 quando venne revocato.
 
BORGO BAINSIZZA:Il suo profilo verso la Valle d’Oro suggerisce il nascondimento di preesistenti antichi   insediamenti VOLSCI e,pare,di Domus CULTAE  romane. Nei giorni immediatamente dopo lo sbarco alleato di Anzio che nella notte tra il 21/22 gennaio 1942 interesso’ tutte le spiagge di Nettuno fino a TORRE ASTURA ed allo sbocco del canale Mussolini a Foce Verde. nel piccolo centro del borgo e’ da visitare la piccola chiesetta di mattoni rossi e travertini di San Francesco d’Assisi opera dell’architetto della fondazione Oriolo FREZZOTTI.                                                                   
 
BORGO SANTA MARIA: gia’ chiamata con il curioso nome di GNIF GNAF, sugli argini dello scavo del canale Mussolini o delle Acque Alte,ove nel 1937il famoso panteologo Alberto Carlo BLANC (poi scopritore del cranio perforatori un homo sapiens nella grotta GUATTARI del Circeo) studiandone la stratigrafia,pote’ rendersi conto e documentare sul clima sull’habitat nei passaggi tra le varie ere geologiche . nei pressi la prima,rinomata cantina sociale Santa Maria del Comune di Latina.
 
BORGO SABOTINO:Foce Verde,anche apprezzato centro per vacanze marine,con il PROCOIO tipica costruzione circolare del 700 adibita a   dimora di bufale e laboratorio caseario , ora opportunamente restaurato e trasformato in Centro Socioculturale ; la Torre costiera di avvistamento di FOCEVERDE che con altre di FOGLIANO e di PAOLA, punteggiava la costa pontificia a difesa da saraceni e pirati. Nei pressi la struttura con enorme cupola della prima centrale nucleare d’Italia.
TORRE ASTURA: verso ovest sullo sfondo di una secolare pineta: TORRE ASTURA,sul luogo dell’omonima citta’ romana lungo la via SEVERIANA, ove gia’ prima sorgevano diverse ville patrizie tra cui quella di Cicerone. Nella fortificata Torre Medievale dei FRANGIPANE posta nel mezzo dei flutti e collegata unicamente alla riva da un antico ponte,doveva naufragare la prima speranza anche di Dante Alighieri nella Divina Commedia ,di vedere l’Italia unificata e liberata da CORRADINO di SVEVIA. Nel retroterra poco distante da ASTURA sorge l’antico villaggio agrario di ACCIARELLA ancora oggi di proprieta’ dei Principi BORGHESE.
 
BORGO PIAVE: pulsante centro artigianale, gia’ passo  BARABINO,incrocio di vari passi e passaggi tra la costa e l’interno.
 
BORGO PODGORA: gia’ villaggio SESSANO ,primo cantiere operaio pre-bonifica nel 1927.
 
BORGO CARSO: gia’ localita’ la BOTTE,con nei pressi i resti di un qualche interesse archeologico di un’antica Domus CULTA, villa agraria romana.
 
CASAL DELLE PALME: con gli ormai spettrali ruderi di quella che all’inizio del novecento fu la prima scuoletta di alfabetizzazione,ideata per i figli dei cafoni degli illuminati progressisti Giovanni Cena,Sibilla Aleramo,Alessandro Marcucci, Duilio Gambellotti che la affresco’.
 
CASAL TRAIANO:con palazzo padronale dell’arch.Valladier di fine settecento, quando papa Pio VI adoperandosi piu’ di altri suoi predecessori per la bonifica,fece scavare alla destra dell’Appia il linea Pio e la vicina Mesa, antica stazione di posta sull’Appia con tomba romana detta il CLESSIPO.
 
BORGO FAITI: sulle acque del piccolo fiume Cavata e del canale Linea Pio voluto dal Papa Pio VI nel 1777 per raccogliere le acque dei fossi militari,gia’ antico Foro Appio,primaria stazione di posta e di sosta sull’Appia”REGINA VIARUM”.
 
TOR TRE PONTI: da una torre che fiancheggiava un antico ponte a tre archi,ancora visibile,sul fiume Ninfa. Da visitare la chiesa di San Paolo di Tarso edificata sul luogo dello storico incontro,secondo gli atti degli apostoli tra l’imprigionato Paolo di Tarso ed i primi cristiani di Roma venutigli incontro .
BORGO SAN MICHELE: gia’ villaggio operaio di CAPOGRASSA,nei cui pressi operano note industrie farmaceutiche ed alimentari multinazionali.Nei pressi del borgo e’ stato creato il museo di PIANA delle ORME con reperti della seconda guerra mondiale.
 
BORGO GRAPPA: localita’ marina ai bordi del Parco Nazionale del Circeo,gia’ Casal dei Pini. Verso la foce di Rio Martino ed in altri siti limitrofi,a seguito di scavi sono stati rinvenuti abbondanti reperti del periodo volsco,etrusco e romano.
 
BORGO ISONZO: oltre questo borgo si puo’ ammirare il primo dei quattro laghi salmastri,ora parte del Parco Nazionale del Circeo,il lago di FOGLIANO. Il lago e’ un millenario residuo dell’antica laguna,separata dal mar Tirreno da una duna quaternaria ove sul punto piu’ elevato,Colle Parito,sorgeva gia’ nel neolitico,secondo il paleontologo Marcello Zei,un villaggio stanziale.
 
LIDO DI LATINA: merita una veloce visita anche il moderno e confuso Lido di Latina,sulla litorane da Capo Portiere a Foce Verde.


Liceo Politecnico Sani-Salvemini
Impresa Formativa Simulata (IFS)

approvato dall’Ufficio Scolastico Regionale e sostenuto dalle realta’ aziendali del Territorio di Latina, quali

“Hotel Miramare” Latina Lido

AdV “Talamata Viaggi” Latina

Azienda agrituristica “Pietra Pinta”

Azienda “Serafino” di Fogliano

Gli alunni simulando la realta’ lavorativa di un’agenzia di viaggi, hanno progettato, elaborato, presentato e divulgato a mezzo stampa, internet e televisione proposte di pacchetti turistici i cui itinerari ricadono nel territorio pontino.